Recensione di   Stefano Gasperi Stefano Gasperi

Dune - Parte due

(Film, 2024)

Kolossal... Fuori tempo massimo?

SoundtrackDirectionScreenplayCostumesScenographyMake-upSpecial effectsActing

Dopo il primo capitolo entriamo nel mondo Dune, finalmente! 

Ci viengono svelati gli usi e costumi dei fremen, il popolo delle dune che ha preso in custodia due esseri che saranno i loro leader, spirituali (la madre bene-gesserit) e politico militare (Paul). 

Vengono presentati nuovi e importanti personaggi che, visto il lieve impatto in questo capitolo, avranno modo di mostrarsi nell'eventuale terzo capitolo. 

Mi fermo qui con la trama visto che è complessa e questo è un film che va goduto in sala, con uno schermo enorme e un suono che ci immergano nel mondo che Villeneuve ha creato. 

La sensazione è di avere di fronte un gran film, con grandi attori (una parata di stelle, davvero!) con un regista (che personalmente mi ha reclutato come fan per la vita con ‘Arrival’) davvero efficace ed effetti speciali notevoli. 

Però. 

Non mi ha emozionato.

Non ho sentito empatia con il protagonista, non ho sentito la sua lotta interiore per l'accettazione del suo Destino e, per essere sincero, ho adorato Zendaya per aver dato una tridimensionalità al suo personaggio molto più dell'algido Chalamet. 

Per carità, è una pellicola da vedere assolutamente ma la mia colpa è stato l'aver creato un'aspettativa alta (uno dei grandi errori della vita…) che logicamente non é stata rispettata. 

Amo Villeneuve, Zendaya e (meno) Chalamet ma, parafrasando… “il tutto è minore della somma delle sue parti”