Non ci resta che il crimine

Anno:
Valutazione:
Guarda le recensioni di Film TV
Genere:
Regia: Massimiliano Bruno
Attori: Alessandro Gassman, Marco Giallini, Ilenia Pastorelli, Edoardo Leo
Trama:
Siamo a Roma nel 2018 e tre amici di lungo corso, con scarsi mezzi ma un indomabile talento creativo, decidono di organizzare un "Tour Criminale" di Roma alla scoperta dei luoghi simbolo della Banda della Magliana. L’idea, ne sono convinti, sarà una miniera di soldi. Abiti d’epoca, jeans a zampa, giubbotti di pelle, stivaletti e Ray-Ban specchiati, ed è fatta… sono pronti per lanciarsi nella nuova impresa. Se non fosse che, per un imprevedibile scherzo del destino, vengono catapultati negli anni ’80 nei giorni dei gloriosi Mondiali di Spagna e si ritrovano faccia a faccia con alcuni membri della Banda che all’epoca gestiva le scommesse clandestine sul calcio. Per non parlare dell’incontro con una vulcanica e dirompente ballerina che rischia di scombinare ancora di più le carte. Per i tre amici potrebbe rivelarsi una ghiotta occasione di riscatto oppure…. [...]
Recensione di Alberto Pezzotta da FilmTV
L’auspicata rinascita industriale del cinema italiano passa per prodotti come questo: un mash-up di Non ci resta che piangere (evocato fin dal titolo) e di Ritorno al futuro (citato nei dialoghi) ambientato nella Roma del 1982, tra i mondiali di calcio e la Banda della Magliana. Con ammiccamenti poliziotteschi e una colonna sonora vintage che magari gasa anche i teenager a cui non batte il cuore sentendo nominare Pablito Rossi e Pertini. Questo è cinema high concept, e si vede che il cosceneggiatore Nicola Guaglianone, tra i più hot del momento, ha studiato negli Usa. I co-autori di Lo chiamavano...

Abbonamento:


Hai trovato qualcosa che non va? Aiutaci a migliorare!

In fondo anche Matrix non era perfetta… inviaci la tua segnalazione su info@filmamo.it . Grazie!